Bonus fiscali e credito d'imposta

Tax credit cinema: istituti i codici tributo per i crediti di imposta

Con Risoluzione n 42/E dell' 8 giugno 2021, l'Agenzia delle Entrate ha istituito due nuovi codici tributo per consentire l'utilizzo in compensazione, tramite Mod. F24:

  • del credito d'imposta destinato alle industrie tecniche e di post-produzione 
  • del credito d'imposta destinato alle imprese di produzione cinematografica e audiovisiva

I codici tributo sono i seguenti:

  • 6944 denominato TAX CREDIT INDUSTRIE TECNICHE art. 17, c. 2, legge n. 220/2016;
  • 6945 denominato TAX CREDIT OPERE DI FORMAZIONE E RICERCA art. 15, legge n. 220/2016.

Ricordiamo che l’articolo 17, comma 2, della legge 14 novembre 2016, n. 220, prevede il riconoscimento:

  • alle industrie tecniche e di post-produzione,
  • ivi inclusi i laboratori di restauro, 

di un credito d'imposta, in misura non inferiore al 20 per cento e non superiore al 30 per cento delle spese sostenute per l'adeguamento tecnologico e strutturale del settore.

Inoltre, l’articolo 15 della citata legge n. 220 del 2016, riconosce:

  • alle imprese di produzione cinematografica e audiovisiva 

un credito d’imposta, in misura non inferiore al 15 per cento e non superiore al 40 per cento del costo complessivo di produzione di opere cinematografiche e audiovisive.

Con i decreti del Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, del 3 e 4 febbraio 2021, sono state emanate le disposizioni attuative dei predetti crediti di imposta e in particolare i decreti prevedono che i crediti d’imposta  siano utilizzabili in compensazione  presentando il modello F24 esclusivamente tramite i servizi telematici offerti dall'Agenzia delle entrate, pena il rifiuto dell'operazione di versamento.

Inoltre, l'ammontare del credito d’imposta utilizzato in compensazione non deve eccedere l'importo concesso dalla Direzione Generale Cinema e audiovisivo del Ministero della Cultura, pena lo scarto dell’operazione di versamento. 

Allegati: