FISCO

Rimborso Iva in via prioritaria: ampliata la platea dei contribuenti ammessi

Con Decreto del Ministero dell'Economia del 29 aprile 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 111 del 13 maggio 2016, viene esteso il rimborso IVA prioritario anche alle imprese del comparto edile e dei servizi di pulizia degli edifici. In particolare, a partire dalle richieste relative al secondo trimestre dell’anno d’imposta 2016, anche i soggetti che svolgono attività di pulizia, demolizione, installazione e completamento su edifici avranno diritto a ricevere il rimborso dei crediti Iva annuali e infrannuali in via prioritaria, cioè entro tre mesi dalla presentazione dell’istanza.

I contribuenti ora si aggiungono alle altre categorie già ammesse ai rimborsi veloci, cioè:

  • subappaltatori edili
  • operatori che si occupano del recupero e della preparazione per il riciclaggio metallici
  • produttori di zinco, piombo, stagno e semilavorati produttori di alluminio e semilavorati
  • costruttori di aeromobili, veicoli spaziali e relativi dispositivi
  • esercenti cinematografici.