Contribuenti minimi

Regime forfetario: passaggio dall’ordinario senza sanzioni

I contribuenti che, nei primi giorni del 2016, hanno erroneamente applicato il regime forfetario ma che poi si sono resi conto di non possederne i requisiti (soprattutto nel caso di ragguaglio ad anno), o viceversa, coloro che hanno applicato il regime ordinario ma che, dopo i chiarimenti di Telefisco, hanno potuto transitare nel regime forfetario, possono correggere la loro posizione senza nessuna sanzione. Sarà solamente entro il prossimo 16 febbraio, infatti, che potrebbero manifestarsi i primi adempimenti fiscali, quali il versamento dell'Iva (per i mensili) e il pagamento delle ritenute da parte del sostituto d'imposta. Prima di allora il contribuente può ragionevolmente stornare le operazioni certificate, senza applicazione di sanzioni, e riemettere i documenti correttamente. Nei casi in cui la fattura dovesse essere già stata pagata, bisognerà procedere con le opportune regolazioni finanziarie tra le parti.