Attualità

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge contro gli sprechi alimentari

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 202 del 30 agosto 2016 è stata pubblicata la Legge 166/2016: "Disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi".

Lo scopo della legge è quello di ridurre gli sprechi per ciascuna delle fasi di produzione, trasformazione, distribuzione e somministrazione di prodotti alimentari,farmaceutici e di altri prodotti, attraverso la realizzazione di una serie di obiettivi tra cui:

  • favorire il recupero e la donazione delle eccedenze alimentari a fini di solidarietà sociale, destinandole in via prioritari all’utilizzo umano;
  • contribuire alla limitazione degli impatti negativi sull’ambiente e sulle risorse naturali riducendo la produzione di rifiuti e promuovendo il riuso e il riciclo al fine di estendere il ciclo di vita dei prodotti.

In particolare, gli operatori del settore alimentare (*) possono cedere gratuitamente le eccedenze alimentari a soggetti donatari che devono destinarle prioritariamente alle persone indigenti.

Con lo stesso principio, possono essere ceduti gratuitamente:

  • medicinali e prodotti farmaceautici inutilizzati;
  • capi di abbigliamenti nuovi o usati;
  • derrate alimentari
  • prodotti finiti della panificazione e i derivati degli impasti di farina prodotti negli impianti di panificazione che non necessitano di condizionamento termico.

L'ordine dei destinatari dei suddetti beni è il seguente:

  1. consumo umano,
  2. consumo animale,
  3. autocompostaggio o comunità con metodo aerobico.

(*) all'articolo 2 della Legge 166/2016 sono definiti operatori del settore alimentare "i soggetti pubblici e privati, operanti con o senza scopo di lucro, che svolgono un'attività connessa a una delle fasi di produzione, confezionamento, trasformazione, distribuzione e somministrazione degli alimenti."