Legge di Stabilità

Pensione anticipata: APE senza costi per chi assiste un disabile

Come noto, la Legge di stabilità 2017 ha introdotto una norma che consente di andare in pensione anticipata a 63 anni per i lavoratori  che maturano i requisiti a  partire dal maggio 2017 con almeno 20 anni di contributi :  si tratta dell'APE o anticipo pensionistico. La possibilità però è subordinata ,in linea generale,  alla sottoscrizione di un prestito che consente il pagamento degli assegni  dai 63 anni ai 66 e sette mesi, normalmente richiesti . Il prestito va poi restituito con un taglio della pensione.

La legge di stabilità ha previsto anche che per alcune categorie l'APE non comporti alcun onere perché lo Stato si fa carico interamente dell'assegno anticipato : l'indennità viene erogata dall' INPS senza l'intervento degli istituti finanziari , come avviene invece  per l'APE volontaria.

L'assegno, erogato per 12 mensilità all'anno, sarà pari alla rata mensile della pensione calcolata al momento di inizio della prestazione

  • non puo superare i 1.500 euro mensili.
  • non è soggetto a rivalutazione 
  • è incompatibile con i trattamenti di sostegno al reddito connessi allo stato di disoccupazione. 
  • è soggetto ad IRPEF

La categorie che potranno richiedere l'APE sociale e i requisiti contributivi richiesti sono i seguenti :

CATEGORIE

REQUISITO CONTRIBUTIVO

Lavoratori che assistono, al momento della richiesta e da almeno sei mesi, il coniuge oppure un parente di primo grado convivente con handicap in situazione di gravità (L.104/92)

30 anni

Disoccupati  che non hanno piu diritto alle prestazioni  per la disoccupazione da almeno tre mesi.

30 anni

Lavoratori con riduzione della capacità lavorativa superiore o uguale al 74 per cento.

30 anni

Lavoratori con mansioni usuranti (d.lgs.67/2011)

Lavoratori con mansioni pesanti o rischiose

(operai dell'industria estrattiva e dell'edilizia,

conduttori di gru o di macchinari mobili conduttori ferroviari e personale viaggiante, 

conduttori di mezzi pesanti e camion,

professioni sanitarie infermieristiche con lavoro per turni,

addetti all'assistenza di persone non autosufficienti, 

insegnanti scuola dell'infanzia e asili nido,  facchini,  

addetti allo spostamento merci

addetti ai servizi di pulizia, operatori ecologici )

36 anni

Per le modalità operative della richiesta e del calcolo dell'assegno si è in attesa di un decreto attuativo  previsto entro il 1 marzo 2017.