Riforme del Governo Draghi

Pagamenti POS: sanzioni dal 1 gennaio 2023 per chi non li accetta

Il DL n. 152/2021 è stato convertito in legge n 233 del 29.12.2021 pubblicata in GU n 310 del 31.12.2021.

Scarica il testo della Legge n. 233/2021 e del Decreto legge n. 152/2021 coordinato.

Ricordiamo che il DL n 152 reca disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e per la prevenzione delle infiltrazioni mafiose. 

In particolare, l’articolo 19-ter, introdotto in sede referente, disciplina le sanzioni amministrative per la violazione dell’obbligo di accettare pagamenti con carte di debito o di credito (pagamenti POS) da parte di commercianti e professionisti.

Vediamo i dettagli.

Sanzioni per chi rifiuta i pagamenti POS: in vigore dal 1 gennaio 2023

L’articolo 19-ter di cui si tratta, con il comma 4 bis, prevede che l’importo della sanzione per chi non accetta pagamenti POS, a decorrere dal 1° gennaio 2023, è fissato in 30 euro, aumentato del 4% del valore della transazione. 

Non trova applicazione il pagamento in misura ridotta, disciplinato dalle disposizioni vigenti in materia di sanzioni amministrative.

Si ricorda che ai sensi dell'articolo15 comma 4 del Dl 179 del 2012 i soggetti che effettuano l'attività di vendita di prodotti e prestazioni di servizi anche professionali avrebbero dovuto accettare dal 1 giugno 2013 pagamenti effettuati attraverso carte di debito e carte di credito. Questo obbligo non prevedeva però alcuna sanzione. A decorrere invece dal 1 gennaio 2023 la sanzione sarà quella su indicata.

Leggi anche Mancata accettazione di pagamenti con carte di debito e credito: le sanzioni