Bilancio

OIC 26: in consultazione il principio sulle operazioni in valuta estera

L'organismo italiano di contabilità dal 28 luglio 2016, ha messo in consultazione la bozza del principio contabile OIC n. 26 dedicato alle operazioni, attività e passività in valuta estera.

Com'è noto, il D.Lgs 139/2015 ha apportato notevoli e numerose modifiche al bilancio e alla sua struttura; in conformità alla normativa europea, così l'organismo italiano di contabilità sta procedendo all'aggiornamento dei singoli principi contabili nazionali. Tra quelli in attualmente consultazione c'è l'OIC 26, le cui principali modifiche sono le seguenti:

  • sono stati aggiornati i riferimenti normativi;
  • è stato suddiviso il trattamento previsto per le attività e le passività in valuta estera per le società che redigono il bilancio in forma normale e le imprese di dimensioni minori (micro-imprese e imprese che redigono il bilancio in forma abbreviata).
  • è stato reso più chiaro l’obbligo per le attività/passività di natura monetaria, di valutazione al tasso di cambio vigente alla data di riferimento del bilancio.
  • è stata aggiunta la disciplina delle coperture del rischio di cambio di operazioni programmate altamente probabili o impegni irrevocabili attraverso strumenti finanziari non derivati.

Il 20 settembre 2016 è l'ultimo giorno per fornire indicazioni all'OIC sulla bozza in consultazione.