Accertamento e controlli

Lettere ai contribuenti: risposta non obbligatoria

L’Agenzia delle Entrate ha precisato che le lettere inviate in queste settimane a circa 300.000 contribuenti per segnalare anomalie nelle dichiarazioni dei redditi relative al 2010, quali eccesso di spese rispetto a quanto dichiarato, non fanno scattare automaticamente accertamenti tributari e non comportano obbligo di risposta da parte del contribuente,  che però può comunque rispondere per segnalare errori da parte del Fisco.