Le Agevolazioni per le Ristrutturazioni Edilizie e il Risparmio Energetico

La Legge di Bilancio 2019 proroga i bonus casa

Dalla lettura del Documento Programmatico di Bilancio, trasmesso il 15.10.2018 a Bruxelles, emerge che sono confermate anche per il 2019 le detrazioni sulla casa: bonus ristrutturazioni al 50%, ecobonus con il doppio binario del 50% e 65%, bonus mobili al 50% e bonus verde.

  • Per quanto riguarda il bonus ristrutturazioni sembra che non ci saranno novità, è prevista la sua conferma per tutto il 2019 con la detrazione al 50% su un importo massimo di 96.000 Euro, da suddividere in dieci quote annuali.
  • La detrazione per gli interventi di risparmio energetico (chiamato anche ecobonus) continuerà per tutto il 2019, con lo sconto base del 65% per la “generalità” degli interventi di riqualificazione energetica. Salvo modifiche, verrà prorogata anche la detrazione al 50% per le altre tipologie di interventi di risparmio energetico che, allo stato attuale, dopo le modifiche apportate dalla Legge di bilancio 2018, riguardano: acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, e tramite caldaie a condensazione ad efficienza più bassa. Le rate sono da suddividere sempre nell'arco di dieci anni.
  • Prevista la proroga di un anno anche per il bonus mobili legato agli interventi di ristrutturazione, per il quale è prevista la detrazione al 50% su un ammontare massimo di spesa pari a € 10.000, computata indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di recupero del patrimonio edilizio. Si ricorda che il bonus è previsto a favore dei soggetti che sostengono spese per l’acquisto di mobili / grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per i forni) finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio, per il quale si fruisce della relativa detrazione.
  • Proroga di un anno anche per il bonus verde al 36%, inaugurato proprio quest'anno con la Legge di Bilancio 2018, e legato agli interventi di cura, ristrutturazione e irrigazione del verde privato. Si tratta di una detrazione prevista per le spese sostenute per la “sistemazione a verde”, impianti di irrigazione, pozzi/coperture a verde/giardini pensili, nel limite massimo di spesa di € 5.000.