Adempimenti Iva 2020

Iva e agricoltura: aumentata la percentuale di compensazione per latte, bovini e suini

È stato firmato dai ministri dell’Economia Pier Carlo Padoan e delle Politiche agricole Maurizio Martina il decreto interministeriale che aumenta le percentuali di compensazione Iva per il latte, bovini e suini. In particolare, vengono aumentate le percentuali di compensazione per i seguenti prodotti agricoli:

  • latte fresco non concentrato né zuccherato e non condizionato per la vendita al minuto, nonché la crema di latte non concentrata ne zuccherata: 10 per cento (aumento in via permanente);
  • animali vivi della specie bovina, compresi gli animali del genere di bufalo: 7,65%.
  • animali vivi della specie suina: 7,95%.

La decorrenza dell'aumento delle predette percentuali di compensazione è fissata per le cessioni effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016 (tranne nel primo caso, per il quale l'aumento è fissato, come detto, in via permanente).

Il decreto ministeriale era previsto dall'articolo 1, comma 908, della legge di Stabilità del 2016, Legge n. 208/2015. Attualmente il decreto è stato trasmesso alla Corte dei conti per il controllo di legittimità e successivamente verrà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale.

Si auspica che la pubblicazione avvenga entro il 16 febbraio 2016 affinché le nuove percentuali di compensazione possano essere utilizzate in sede di liquidazione Iva del mese di gennaio 2016.