Accertamento e controlli

Italia-Svizzera: l’accordo sullo scambio di informazioni è legge

Si è definitivamente chiusa la questione fiscale con la Svizzera, paese da cui è originato il 70% dell’emersione del programma di voluntary disclosure. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n.115 del 18 maggio, la Legge n. 69/2016 sullo scambio di informazioni fiscali tra Italia e Svizzera (Protocollo di Milano, firmato il 23 febbraio 2015) è entrato ufficialmente in vigore dal 19 maggio 2016.

In Svizzera, invece, la Convenzione sulle doppie imposizioni, pur approvata da entrambi i rami del legislativo, è ancora in attesa della possibilità di sottoposizione a referendum di iniziativa popolare: il termine scade il prossimo 7 luglio. Una volta superato anche quest'ultimo ostacolo, i due Paesi dovranno notificarsi per via diplomatica il completato iter legislativo e diverrà reale lo scambio reciproco di informazioni fiscali.

Allegati: