Stranieri in Italia

Ingresso lavoratori stagionali: i motivi di rifiuto del nulla osta

L’Ispettorato Nazionale Del Lavoro, con Nota 19 aprile 2017, n. 3464, ha fornito le istruzioni operative sulle condizioni di ingresso e soggiorno dei cittadini di Paesi terzi per :

  • lavoro stagionale e 
  • trasferimenti intra-societari  per dirigenti, lavoratori specializzati, lavoratori in formazione di Paesi terzi .

In particolare, ricorda l’art. 24, comma 12, D.Lgs. n. 286/1998 , che elenca le ipotesi di rifiuto o di revoca, nel caso fosse stato sia concesso, del nulla osta al lavoro stagionale, nei settori agricolo e turistico- alberghiero, in favore di cittadini di Paesi terzi a causa di violazioni commesse dal datore di lavoro nei riguardi di qualsiasi lavoratore dipendente dell’impresa.
Sono da segnalare  in particolare, tra gli altri, i casi in cui:
a) il datore di lavoro sia  stato oggetto di sanzioni a causa di lavoro irregolare;
c) il datore di lavoro non abbia rispettato i propri obblighi giuridici in materia di previdenza sociale, tassazione, diritti dei lavoratori, condizioni di lavoro o di impiego, previsti dalla normativa nazionale o dai contratti collettivi applicabili.

 

Allegati:

Nessun articolo correlato