Studi di Settore

Indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA 2018): nuove attività coinvolte

Nuove attività interessate dai nuovi Isa, gli indici di affidabilità del Fisco che sostituiranno i “vecchi” studi di settore, nel Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate n. 93467 del 7 maggio 2018. Sono 105 i nuovi indici sintetici di affidabilità fiscale che saranno sottoposti al vaglio del Ministro dell’Economia e delle Finanze; di questi

  • 2 sono relativi ad attività economiche del settore dell’agricoltura,
  • 22 sono relativi ad attività economiche del settore delle manifatture,
  • 44 riguardano il settore dei servizi,
  • 14 le attività professionali
  • 23 attività economiche del settore del commercio.

A questi si aggiungono i 69 indici già approvati con decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze del 23 marzo 2018.

Si ricorda, che gli indici sintetici di affidabilità fiscale sono stati introdotti per favorire l’emersione spontanea delle basi imponibili, stimolare l’assolvimento degli obblighi tributari e rafforzare la collaborazione con l’Amministrazione finanziaria. I contribuenti che risulteranno “affidabili” agli Isa avranno accesso a importanti benefici premiali, come

  • l'esclusione dagli accertamenti di tipo analitico-presuntivo
  • l'applicazione degli accertamenti basati sulla determinazione sintetica del reddito. 
  • la riduzione dei termini per l’accertamento e l’esonero, entro i limiti fissati, dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione dei crediti d’imposta.
  • l’esonero dall’apposizione del visto di conformità ovvero dalla prestazione della garanzia per i rimborsi Iva per un importo non superiore a 50mila euro.

Il Provvedimento e l'elenco dei nuvoi ISA coinvolti sono allegati a questo articolo. 

Allegati: