Redditi esteri

I nuovi codici tributo per immobili e attività finanziarie all’estero

Con la risoluzione 54/E del 7 giugno 2012 l’Agenzia ha istituito i nuovi codici tributo per il pagamento dell’imposta sul valore degli immobili e delle attività finanziarie detenute all’estero, introdotta dal decreto “Salva Italia” (Dl n. 201/2011, articolo 19, commi 13 e 18), e dovuta dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato ma  anche dalle società fiduciarie che  pagano per conto dei proprietari di fabbricati “scudati”.
Il versamento si effettua con il modello F24 e vanno indicati i seguenti codici:  4041  per gli  immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato- 4042  per gli immobili  gestiti da società fiduciarie ) e 4043per le attività finanziarie. Sia per gli immobili (terreni e fabbricati) che per le attività finanziarie – l’imposta va pagata a prescindere della loro destinazione e deve essere calcolata in base ai mesi di possesso e proporzionalmente alla quota di proprietà.