Fatturazione elettronica

Fatture elettroniche: proroga validità deleghe intermediari per servizi e-fatture

Il Provvedimento dell'11 dicembre 2020 proroga la validità delle deleghe per l'utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica messi a disposizione dalla agenzia delle entrate per un altro anno.

Con provvedimento del 5 novembre del 2018 si stabiliva che le deleghe per l’utilizzo di servizi relativi agli obblighi di fatturazione elettronica potevano avere validità di massimo due anni dalla sottoscrizione del modulo previsto per essere abilitati.

Lo stesso provvedimento approvava il relativo modulo per conferire tali deleghe.

I servizi di cui al punto 3.1 del provv. 2018 delegabili sono i seguenti:

  • Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici, 
  • Consultazione dei dati rilevanti ai fini IVA, 
  • Registrazione dell’indirizzo telematico, 
  • Fatturazione elettronica e conservazione delle fatture elettroniche
  • Accreditamento e censimento dispositivi, servizio delegabile anche a favore di soggetti diversi dagli intermediari

Le relative deleghe conferite all'epoca del provvedimento sono ora in scadenza e in particolare scadranno tra il 15 dicembre 2020 e il 31 gennaio 2021.

A seguito del perdurare della emergenza epidemiologica e vista l'imminente scadenza di validità di tali deleghe, si interviene al fine di non creare difficoltà agli adempimenti relativi alla fatturazione elettronica di una ampia platea di contribuenti che si aggira secondo i dati della agenzia intorno ai 3,5 milioni di operatori.

Dato che il rinnovo delle deleghe andrebbe effettuato con acquisizione del modulo recante la firma in originale del cliente e date le difficoltà di spostamenti dovute al perdurare della pandemia il provvedimento in oggetto va a prorogare di un anno tali deleghe al fine di “garantire la continuità dei servizi offerti dagli intermediari per il corretto e tempestivo adempimento degli obblighi fiscali in materia di fatturazione elettronica e di IVA” 

Le deleghe attive al 15 dicembre e in scadenza entro il 31 gennaio 2021 sono prorogate di un anno, fatta salva la possibilità per i contribuenti di revocarle in qualsiasi momento con le due seguenti modalità:

  • tramite richiesta trasmessa agli uffici della agenzia
  • tramite le funzionalità apposite presenti nella propria area riservata del sito internet della agenzia