Fatturazione elettronica

Fattura elettronica fra privati, allo studio un sistema di premi e semplificazioni

E’ atteso al Consiglio dei Ministri del 21 aprile il decreto legislativo sulla fattura elettronica tra privati, che sarà dedicato all’attuazione di un gruppo di capitoli della delega fiscale. Sarebbe alla studio un sistema di premi e semplificazioni per gli operatori che sceglieranno di utilizzare la fattura elettronica anche fra privati, dopo l’obbligo introdotto per i rapporti con la Pubblica Amministrazione, scattato dal 31 marzo scorso. Tra le semplificazioni vi potrebbe essere l’esonero dall’obbligo dello spesometro e della certificazione fiscale dei corrispettivi. Inoltre, l’adesione alla fatturazione elettronica potrebbe garantire l‘arrivo dei rimborsi IVA entro tre mesi dalla dichiarazione annuale ed il taglio di un anno dei termini concessi all’Amministrazione finanziaria per effettuare gli accertamenti. E’ allo studio anche una dichiarazione Iva precompilata per piccole imprese, artigiani e commercianti e l’esonero dall’obbligo del visto di conformità o delle garanzie da presentare al Fisco per ottenere i rimborsi Iva superiori a 15mila euro, così come non sarà più obbligatoria l’annotazione delle fatture e la registrazione degli acquisti.