Imposta di registro

F24: utilizzo per la registrazione atti pubblici dal 7 dicembre

Con Provvedimento del Direttore della Agenzia delle Entrate del 27 novembre 2020 si prevede l’estensione dell’utilizzo del modello F24 al pagamento:

  • dei tributi, interessi, sanzioni e accessori dovuti per la registrazione degli atti formati per atto pubblico o scrittura autenticata (DPR 131/86)
  • della imposta sulle donazioni, di cui all’art 2 comma 47 DL 262/2006 convertito in legge 286 con modificazioni e di cui al DLgs 346/1990 nei casi di registrazione degli atti presso gli uffici territoriali della agenzia delle entrate

Si specifica che l’utilizzo del modello decorre per gli atti suddetti presentati per la registrazione dal 7 dicembre 2020.

Restano valide le modalità di versamento già previste per le somme di cui sopra dovute per gli atti dei pubblici ufficiali registrati telematicamente utilizzando il “Modello unico informatico” su piattaforma SISTER

Come spiegato dallo stesso provvedimento è previsto un periodo di transizione durante il quale:

  • per il versamento di tali somme è prevista fino al 30 giugno 2021 la possibilità di utilizzo del modello F23 secondo le attuali modalità.
  • oppure la possibilità di utilizzo del modello F24

Dal 1 luglio 2021 tutti i versamenti sono effettuati esclusivamente con modello F24

I versamenti richiesti a seguito di atti emessi dagli uffici dell’agenzia delle entrate sono effettuati esclusivamente con il tipo di modello di pagamento indicato nell’atto.

Allegati: