Società di Comodo

Dichiarazioni: in UNICO 2015 debutta la non operatività misurata su 5 anni

In Unico 2015 debutta l’estensione dell’orizzonte temporale per le società in perdita sistemica previsto dal D.Lgs. n. 175/2014. Il periodo di osservazione per decidere se nel 2014 la società rischia di essere di comodo si allunga, quindi, coinvolgendo ora, oltre al periodo 2011-2013, anche il precedente biennio 2009-2010. Per cui, la situazione di non operatività a causa dei risultati fiscali insufficienti riportati in Unico non si presenta più quando la società ha dichiarato (nel triennio 2011-2013) tre volte perdite fiscali ovvero due volte perdite e una volta un reddito imponibile inferiore al minimo rilevante ai fini della disciplina sulle “comodo” (ai sensi del comma 3 dell’articolo 30 della Legge n. 724/94), ma si presenta quando, nel quinquennio 2009-2013, la società ha dichiarato cinque volte perdite fiscali ovvero quattro volte perdite e una volta un reddito imponibile “sotto soglia” (circolare n. 31/E/2014). L’allargamento dell’orizzonte temporale consente a molte società, che avrebbero rischiato di cadere nella non operatività, di non ricaderci.
 

Nessun articolo correlato