FISCO

Dichiarazione precompilata: per l’UNICO PF dati non accessibili da terzi delegati

Quest'anno, l'Agenzia delle Entrate ha reso disponibile sul proprio sito internet non solo il modello 730 precompilato (come già avvenuto lo scorso anno), ma anche il modello Unico PF precompilato. In sostanza, la stessa tipologia di dati visibile dalle persone fisiche nei modelli 730 precompilati (dati del modello Cu, interessi per mutui ipotecari per prima casa, premi di assicurazione sulla vita, contributi previdenziali o alla previdenza complementare eccetera) è ora visibile e utilizzabile anche dai contribuenti che devono inviare il modello Unico PF 2016.

Nel sito delle Entrate, questi dati sono inseriti nei modelli Unico Web e Uniconline, dedicati alle persone fisiche. Il primo consente di compilare i principali quadri del modello Unico (fascicolo 1 e, in parte, fascicolo 2) senza scaricare alcun software, ma non può essere utilizzato dai contribuenti soggetti agli studi di settore, con redditi da partecipazione o che devono presentare il modello Iva. Questi ultimi possono utilizzare Uniconline, che è un software completo, che va installato sul proprio pc.

Per il nuovo modello Unico precompilato (che interessa circa 10 milioni di contribuenti), a differenza di quanto avviene per il 730 precompilato, non è “prevista la possibilità di delegare soggetti terzi a prelevare i dati dell'Agenzia” (comunicato delle Entrate 15 aprile 2016).