Unico Società di Capitali

Country by country reporting: invio dati 2016 entro il 9 febbraio 2018

Nuovo termine per la rendicontazione dei gruppi societari multinazionali: a prevedere lo slittamento il provvedimento 288555 dell'11 dicembre 2017 dell'Agenzia delle Entrtate. Viene così fissato al 9 febbraio 2018 il termine per trasmettere le comunicazioni delle informazioni relative all’anno 2016 del country by country reporting.

A chiarire la data il comunicato stampa di ieri, pubblicato il giorno successivo rispetto a quello del Provvedimento. In particolare, il documento di prassi titolato " Disposizioni attuative del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 23 febbraio 2017 di attuazione dell’articolo 1, commi 145 e 146, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 e della direttiva 2016/881/UE del Consiglio, del 25 maggio 2016, recante modifica della direttiva 2011/16/UE, per quanto riguarda lo scambio automatico obbligatorio di informazioni nel settore fiscale. Modalità di presentazione della rendicontazione paese per paese. Termine per la comunicazione delle informazioni relative al primo anno di rendicontazion" prevedeva che le comunicazioni relative al primo anno di rendicontazione, concernenti il periodo di imposta di rendicontazione che inizia il 1° gennaio 2016 o in data successiva e termina prima del 31 dicembre 2016  si intendono validamente presentate nei termini se inviate all’Agenzia delle entrate entro sessanta giorni dalla data del presente provvedimento. Con il comunicato stampa del 12 dicembre 2017 è stato chiarito il termine del 9 febbraio 2018.

La proroga riguarda tutti i contribuenti per i quali il termine ordinario relativamente al primo anno di rendicontazione sarebbe scaduto al 31 dicembre 2017; si tratta delle imprese il cui periodo d’imposta inizia il 1° gennaio 2016 o in data successiva e chiude al 31 dicembre 2016 e le imprese il cui periodo d’imposta inizia il 1° gennaio 2016 o in data successiva e chiude prima del 31 dicembre 2016. 

Allegati: