Attualità

Coronavirus: attenzione alle false email dei rimborsi fiscali

Nemmeno l'emergenza sanitaria ferma i truffatori dall'invio di false mail a danno di altri contribuenti. Nel comunicato stampa di ieri 31 marzo 2020, l’Agenzia delle Entrate ha annunciato di aver ricevuto diverse segnalazioni relative a nuove email di phishing che notificano ai destinatari rimborsi fiscali inesistenti con l’obiettivo di raccogliere informazioni riservate.

Attenzione va prestata al fatto che le email in questione

  • presentano come oggetto la dicitura “Notifica per il rimborso fiscale del 2019”
  • provengono da indirizzi email non riconducibili all’Agenzia delle Entrate.

L’Agenzia ha segnalato la comunicazione alla Polizia postale e raccomanda ai contribuenti di non aprire la mail e di cancellarla immediatamente, anche per evitare danni ai propri pc, tablet e smartphone. Inoltre, ricorda che non vengono mai inviate comunicazioni via email relative ai rimborsi fiscali e che sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it è possibile consultare la sezione “Come sono pagati i rimborsi” per conoscere le modalità corrette con cui vengono erogati.