Rubrica del lavoro

Contributi volontari anno 2020

Con la  circolare 33 del  6 marzo 2020 l'INPS ha comunicato gli importi dei contributi dovuti per l’anno 2020 dai  lavoratori dipendenti non agricoli, lavoratori autonomi ed iscritti alla Gestione separata, he intendono proseguire i versamenti previdenziali in forma volontaria. Gli importi sono adeguati  a seguito della variazione annuale dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati pari quest'anno  allo 0,5%.

Vengono specificati in particolare :

1. Versamenti volontari dei lavoratori dipendenti non agricoli

2. Versamenti volontari degli iscritti all’evidenza contabile separata del FPLD e degli iscritti al Fondo Volo e Fondo dipendenti Ferrovie dello Stato S.p.A.

3. Versamenti volontari degli iscritti al Fondo speciale Istituto Postelegrafonici (ex IPOST)

4. Coefficienti di ripartizione dei contributi volontari nel FPLD

5. Versamenti volontari nelle gestioni degli artigiani e commercianti

6. Versamenti volontari nella Gestione separata

Per i Versamenti volontari dei lavoratori dipendenti non agricoli sulla base della variazione dell’indice ISTAT, pertanto, per l’anno 2020 si applicano i seguenti valori:

  • la retribuzione minima settimanale è pari a € 206,23;
  • la prima fascia di retribuzione annuale, oltre la quale è prevista l’applicazione dell’aliquota aggiuntiva dell’1% (art. 3-ter del D.L. n. 384/1992, convertito dalla L. n. 438/1992) è pari a € 47.379,00;
  • il massimale di cui all’articolo 2, comma 18, della legge 8 agosto 1995, n. 335, da applicare ai prosecutori volontari titolari di contribuzione non anteriore al 1° gennaio 1996 o che, avendone il requisito, esercitino l’opzione per il sistema contributivo è pari a € 103.055,00.
  • Per l’anno 2020, l’aliquota contributiva a carico dei lavoratori dipendenti non agricoli, autorizzati alla prosecuzione volontaria nel FPLD con decorrenza successiva al 31 dicembre 1995, è pari al 33%.
  • L’aliquota IVS relativa ai lavoratori dipendenti non agricoli, autorizzati alla prosecuzione volontaria con decorrenza compresa entro il 31 dicembre 1995, è confermata pari al 27,87%