Rubrica del lavoro

Contributi Fondo clero 2019: importi confermati

Con la circolare  29 del 15 febbraio 2019 l’Istituto  di previdenza ha comunicato  l’aggiornamento del contributo dovuto a carico degli iscritti al Fondo clero per l’anno 2019 e fornisce le istruzioni relative alle modalità di pagamento. 

Come previsto dal decreto decreto interministeriale  del 21 dicembre 2018 non ci sono modifiche rispetto a quanto stabilito  per l’anno 2017 che resta provvisoriamente confermato anche per gli anni 2018, 2019 e 2020,  fino a che non sarà emanato un nuovo decreto.

Il  contributo infatti  rimane invariato ed è pari a 1.722,08 euro annui (287,01 euro bimestrali e 143,51 euro mensili)

Dal 2013 per il versamento  contribuzione dovuta dagli iscritti al Fondo clero è stato introdotto il bollettino MAV -pagamento mediante avviso – in sostituzione del bollettino di conto corrente postale. L’iscritto riceverà la fornitura MAV anche per l’intero 2019.

Il bollettino MAV può essere pagato dal destinatario senza commissione presso gli sportelli delle banche, nonché tramite i servizi di banca telematica oppure presso gli uffici postali con addebito della commissione.

La modalità MAV è riferita ai soli iscritti che provvedono autonomamente al versamento, di seguito elencati:

  • sacerdoti secolari cattolici esclusi dal sostentamento di cui alla legge 20 maggio 1985, n. 222;
  • ministri di culto acattolici tenuti all’assolvimento individuale sulla base di quanto disposto per ciascuna confessione dal relativo decreto ministeriale (cfr. l’art. 5, secondo comma , della legge 22 dicembre 1973, n. 903) che ha esteso al Culto di appartenenza le disposizioni della L. 903/73;
  • sacerdoti secolari cattolici e ministri di culto acattolici in contribuzione volontaria. 

In alternativa al MAV, dal servizio “Fondo Clero” del Portale dei Pagamenti è possibile pagare on-line con il sistema “pagoPA”, utilizzando la modalità “Pagamento immediato pagoPA” tramite carte di pagamento (carte di credito, debito o prepagate) o addebito in conto corrente.

La circolare illustra anche le modalita per i pagamenti cumulativi con bonifico bancario  e fornisce alcuni chiarimenti in merito a :

  • esatta determinazione del dovuto mensile in adempimento cumulativo e nuova modalità di “notifica del dovuto tramite lista”
  • rimborsi, adempimenti cumulativi, decorrenza dell’obbligo contributivo e adempimenti a cui sono tenute le Curie, r
  • recupero delle differenze contributive dovute per i periodi pregressi da ministri di culto nel frattempo pensionati