Legge di Bilancio

Contributi 2020 per i dispositivi anti- abbandono bimbi in auto

Il decreto fiscale collegato alla Legge di bilancio 2020 e ancora in attesa di un testo definitivo, introduce un’agevolazione, sotto forma di contributo, per l’acquisto dei dispositivi anti-abbandono in auto. Si ricorda, a tal proposito, che la L. 117/2018 ha introdotto l’obbligo, per  il conducente dei veicoli delle seguenti categorie:

  • M1 veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente
  • N1 veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t
  • N2 veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 3,5 t ma non superiore a 12 t
  • N3 veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 12 t

immatricolati in Italia , quando trasporta un bambino di età inferiore a quattro anni, assicurato al sedile con il sistema di ritenuta omologato , l'obbligo di utilizzare apposito dispositivo di allarme volto a prevenire l'abbandono del bambino, rispondente alle specifiche tecnico-costruttive e funzionali stabilite con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.
Per agevolare l'acquisto di tali dispositivi la L. 117/2018 aveva previsto che potessero essere introdotte agevolazioni fiscali, con appositi provvedimenti legislativi, nel rispetto della normativa europea sugli aiuti di Stato. Ora il decreto fiscale introduce tale possibilità, sotto forma di contributo di euro 30 per ciascun dispositivo di allarme acquistato, fino ad esaurimento delle risorse complessivamente disponibili pari a 15,1 milione per l’anno 2019 e 1 milione per l’anno 2020. Le modalità attuative della presente disposizione saranno disciplinate con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, da adottare entro quindici giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto