Comunicazione spese sanitarie

Comunicazione spese sanitarie 2018: termine prorogato all’8 febbraio

Il termine è stato prorogato all' 8 Febbraio 2018 con Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 31.01.2018, leggi la notizia e scarica il testo del provvedimento.

Nel 2015 ha debuttato la dichiarazione dei redditi precompilata, prevista dall'articolo 1 del Decreto Legislativo 175/2014 (cd. Decreto semplificazioni) in base al quale l'Agenzia delle Entrate precompila la dichiarazione utilizzando

  • le informazioni disponibili in Anagrafe tributaria;
  • i dati trasmessi da parte di soggetti terzi;
  • i dati contenuti nelle certificazioni dei sostituti d'imposta.

Dal 2016 (modello 730/2016 – redditi 2015) nella dichiarazione precompilata sono confluiti ulteriori dati, tra cui quelli delle spese sanitarie registrate con il sistema "Tessera Sanitaria" e dei rimborsi effettuati nel periodo d’imposta precedente. Nelle dichiarazioni precompilate 2017 (redditi 2016) sono confluiti anche le spese universitarie e le spese edilizie sostenute nei condominii.
Per quanto riguarda le spese mediche in particolare, l’articolo 3, comma 3 del Decreto Legislativo 175/2014 prevede la trasmissione al sistema tessera sanitaria dei relativi dati entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di sostenimento. La trasmissione delle spese sanitarie riguarda esclusivamente le persone fisiche e i familiari a carico, con esclusione di tutti i soggetti passivi IVA.

Con Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 31.01.2018 i soggetti tenuti alla trasmissione delle spese sanitarie avranno più tempo per inviare i dati relativi al 2017, rispetto alla scadenza prevista del 31 gennaio, avranno 8 giorni in più per l’invio al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie e ai rimborsi effettuati nel 2017.

L’estensione del termine va incontro alle esigenze rappresentate dalle categorie tenute alla trasmissione dei dati, anche in considerazione della notevole incidenza della detrazione per spese sanitarie nella predisposizione del 730 precompilato. La proroga del termine si intende riferita alla trasmissione di tutte le spese sanitarie sostenute nel 2017, da parte di tutti i soggetti tenuti a tale obbligo.

Riepilogando:

  • il termine per la trasmissione dei dati delle spese sanitarie riferite all’anno 2017 al Sistema Tessera Sanitaria viene quindi rinviato all’ 8 febbraio 2018
  • i veterinari invece hanno tempo fino al 28 febbraio 2018 per la trasmissione dei dati inerenti al 2017.
    Come previsto dall’articolo 7, comma 3-bis DL 244/2016 (Legge 19/2017)” I termini vigenti previsti a carico dei veterinari iscritti agli albi professionali per l'invio al Sistema tessera sanitaria dei dati delle spese veterinarie sostenute dalle persone fisiche a partire dal 1° gennaio 2016, riguardanti le tipologie di animali individuate dal regolamento di cui al decreto del Ministro delle finanze 6 giugno 2001, n. 289, fissati con il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze 16 settembre 2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 225 del 26 settembre 2016, sono prorogati al 28 febbraio dell'anno successivo a quello di sostenimento delle spese.