Canone Rai in bolletta

Canone Rai in bolletta 2017: cosa fare se si cambia il gestore elettrico

Anche per il 2017, il canone RAI verrò addebitato sulla bolletta elettrica così come già attuato nel 2016. Buone notizie sul versante dell'importo, in quanto la Legge di Stabilità 2017 (L. 232/2016) ha previsto la riduzione del canone RAI a 90 euro (rispetto ai 100 euro del 2016 e ai 113,50 euro del 2015).

Con la Circolare 45/E del 30 dicembre 2016, l’Agenzia ha fornito chiarimenti sul canone RAI in bolletta specificando il comportamento da adottare nei casi di voltura e di switch.In particolare:

  • La voltura corrisponde alla disattivazione della fornitura al cliente finale uscente ed alla attivazione di una nuova fornitura al cliente finale entrante; pertanto, sono da trattare ai fini dell’addebito come:

    • disattivazioni di utenze,
    • nuove attivazioni di utenze.
  • Le volture mortis causa non comportano di per sé modifiche nell’addebito del canone, fatti salvi i seguenti casi:

    • il codice fiscale entrante non abbia già un’utenza addebitabile;
    • l’esistenza di cause di non addebito del canone.
  • Lo switch non ha di per sé conseguenze sull’addebito del canone, rimanendo attiva nei confronti di un medesimo cliente finale una fornitura compresa nelle tipologie addebitabili. Per switch si intende, in relazione al singolo punto di prelievo la cessazione del contratto di fornitura con un’impresa elettrica e la stipula del contratto di fornitura con un’altra impresa elettrica da parte di un medesimo cliente finale