FISCO

Bonus assunzioni Sud: sufficiente la dichiarazione di disponibilità

Ulteriori chiarimenti sui requisiti per fruire del bonus assunzioni nelle regioni del Sud:  il bonus spetta in caso di trasformazione di impiego precedente di durata inferiore a 6 mesi  mentre per contratti di durata superiore  non si ha diritto. E’ una delle risposte fornite dall’ANPAL con l’aggiornamento delle proprie faq sul sito www.anpal.gov.it. L’agenzia spiega inoltre la motivazione del rigetto di molte istanze da parte dell’ANPAL dovuta a problemi informatici . Si tratta  in particolare dei casi in cui la dichiarazione di disponibilità viene emessa da un Centro per l’impiego di regione diversa da quella dell’assunzione. Si sta lavorando per la soluzione del problema  ma  i tempi previsti non sono brevi.
Va ricordato che l’incentivo  è riservato alle  aziende che nel 2017 assumono  giovani tra i 16 e i 24 anni, oppure persone disoccupate di almeno 25 anni, prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, e consiste nello  sgravio contributivo a carico del datore di lavoro (esclusi i premi e i contributi dovuti all’Inail), fino ad un massimo di 8.060,00 euro annui per ogni assunzione a tempo indeterminato  anche a scopo di somministrazione, o con contratto di apprendistato professionalizzante.

L’agevolazione, indipendentemente dalla residenza della persona da assumere, riguarda i datori di lavoro privati con sede di lavoro in una delle seguenti regioni: Basilicata, Campania, Puglia, Sicilia. Calabria, Abruzzo, Molise, Sardegna.

Riportiamo per completezza il  testo delle faq pubblicate:
17. In caso di trasformazione di rapporto a termine bisogna chiarire se necessita il requisito della mancanza di impiego regolarmente retribuito nei sei mesi precedenti alla trasformazione? Sì, necessita. L'unico requisito non richiesto è lo stato di disoccupazione, altrimenti si andrebbe oltre la previsione del regolamento europeo. Quindi se si trasforma un rapporto della durata inferiore a 6 mesi, l'incentivo spetta; in caso di rapporto di durata superiore, invece, la risposta non può che essere negativa;

18. Qual è il riscontro sulla Did (dichiarazione d'immediata disponibilità al lavoro) rilasciata dall’Inps sul portale ANPAL al Centro per l'Impiego che ha provocato un primo rigetto delle domande, salvo poi un successivo comunicato che metteva in stand by le stesse istanze?  Il problema è informatico. Si verifica soprattutto quando la Did viene rilasciata ad un Cpi di regione diversa da quella dell'assunzione. Si sta lavorando, ma non si prevedono tempi celeri per la risoluzione del problema. Attualmente risultano pervenute all'INPS 56.000 istanze. Per 41.000 di queste l'INPS ha chiesto all'ANPAL la verifica dello stato di disoccupazione; 29.000 istanze sono risultate positive e 12.000 bloccate (4.000 per trasformazione e 8.000 per problemi tecnici sulla verifica dello status).


19. Molti Cpi non fanno ancora sottoscrivere il patto di servizio. L'INPS, in un recente confronto con il Consiglio Nazionale, ha sostenuto che lo status di disoccupato si perfeziona soltanto alla sottoscrizione del patto, a nulla rilevando la sola DiD…
Risulta sufficiente per l'attestazione dello status di disoccupato la presentazione della dichiarazione di disponibilità al lavoro al Centro per l'impiego.