Oneri deducibili e Detraibili

Bonifica dell’amianto, detrazione Irpef al 50% anche nel 2016

Il Disegno di Legge di Stabilità 2016 conferma anche per il 2016 la detrazione Irpef del 50% (anziché del 36%) per le spese di ristrutturazione edilizia, che includono, come previsto dall'art. 16 bis, comma 1, lettera l) del D.P.R. n. 917/1986, anche la bonifica dell'amianto. Si tratta di un’ottima opportunità di risparmio anche per chi vuole smaltire l’amianto prevede espressamente, per gli interventi eseguiti su immobili abitativi e relative pertinenze (box, cantina, soffitta), la detraibilità dall’Irpef del 50% delle spese sostenute, entro il limite massimo di 96mila euro per gli interventi di bonifica dall’amianto. A regime, invece, la detrazione sarà pari al 36% delle spese sostenute fino a un ammontare massimo di 48mila euro, cioè 17.280 euro da ripartirsi in dieci quote. Per accedere ai benefici basta pagare le fatture con bonifico bancario o postale. Nella maggior parte dei casi la rimozione dell’amianto è un intervento che interessa i condomini: in questo caso sarà l’amministratore a provvedere al pagamento con bonifico, in cui oltre alla partiva Iva dell’impresa esecutrice dei lavori indicherà anche il codice fiscale del condominio. Lo stesso amministratore poi rilascerà ai singoli condomini un’attestazione degli importi da ciascuno dei condomini detraibili sulla base della tabella millesimale.