Beni ai soci, gli ultimi chiarimenti in vista della scadenza del 31 gennaio

Il prossimo 31 gennaio scade il termine per l’invio della comunicazione relativa ai beni concessi in godimento ai soci o ai familiari dell’imprenditore nel 2012, ed ai finanziamenti, capitalizzazioni e apporti da parte di soci o familiari, effettuati sempre nel 2012, di valore pari o superiore ai 3.600 euro. In vista di tale adempimento, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito le risposte alle domande più frequenti. Tra le varie indicazioni fornite dalle Entrate, viene confermato che sono esclusi dalla comunicazione sui finanziamenti e le capitalizzazioni i contribuenti in contabilità semplificata non dotati di un conto corrente dedicato all’attività, i nuovi minimi (articolo 27, commi 1 e 2, del Dl 98/2011), gli ex minimi (articolo 27, comma 3 e seguenti, dello stesso Dl) e il forfettino (articolo 13, legge 388/2000), che non utilizzano un conto corrente dedicato all’attività.