Attualità

Agenzia delle Entrate: accordi con FIGC e Federbasket

L'Agenzia delle Entrate ha stretto con la FIGC e la FIP accordi per garantire maggior chiarezza con il Fisco. In entrambi i casi, tutti gli scambi di informazioni avverranno in forma protetta e a prova di privacy e le informazioni saranno pertanto trattate in forma crittografata e protetta. Il protocollo sarà valido fino alla data del 28 febbraio 2018, termine entro il quale sarà deciso un eventuale rinnovo per le successive stagioni sportive.

Di seguito i comunicati stampa con cui sono stati annunciati gli accordi rispettivamente con la FIGC e con Federazione Italiana Pallacanestro:

Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, e il presidente della FIGC, Carlo Tavecchio, hanno infatti sottoscritto un protocollo d’intesa che permetterà ai due enti di verificare l’equilibrio finanziario delle società professionistiche, in modo da garantire il regolare svolgimento dei campionati sportivi.

I punti dell’intesa – Entro i prossimi due giorni, la FIGC comunicherà alle Entrate l’elenco delle società sportive professionistiche completo di denominazione sociale e codice fiscale/partita Iva, in modo da procedere alla verifica degli adempimenti tributari. In particolare, l’Agenzia controllerà:

  • il pagamento dei debiti Iva relativi all’anno d’imposta 2016 risultanti dalle dichiarazioni presentate entro il 28 febbraio 2017 e scaduti alla medesima data, oltre al trasferimento dei saldi d’imposta per le società che aderiscono al regime della liquidazione dell’Iva di gruppo in qualità di controllate;
  • l’avvenuta presentazione delle dichiarazioni relative al periodo d’imposta chiuso al 31 dicembre 2015, i pagamenti di Ires, Irap, Iva e le ritenute Irpef sui redditi di lavoro dipendente risultanti da dichiarazioni dello stesso periodo;
  • l’avvenuto pagamento rateale delle somme dovute a seguito della liquidazione delle imposte e delle ritenute relative a dichiarazioni con periodi d’imposta chiusi al 31 dicembre 2010, 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015;
  • l’avvenuto pagamento, anche rateale, delle imposte e delle ritenute relative ad atti divenuti definitivi, con cartelle notificate entro il 30 aprile 2017.

"Con le firme del direttore delle Entrate, Rossella Orlandi, e del presidente della FIP, Giovanni Petrucci, si rinnova il protocollo d’intesa per lo scambio di informazioni utilia verificare il corretto adempimento degli obblighi fiscali, contributivi e l’equilibrio finanziario delle società sportive professionistiche. Entro il 6 giugno, le Entrate forniranno alla FIP l’esito delle attività di verifica degli adempimenti tributari. In questo modo la FIP potrà utilizzare i dati per verificare l’equilibrio finanziario delle società professionistiche in vista della prossima stagione sportiva.
Il contenuto dell’accordo – Sulla base del protocollo, la FIP comunica all’Agenzia, l’elenco delle società sportive professionistiche completo di denominazione sociale e codice fiscale/partita Iva. Dal canto suo, l’Agenzia si impegna a controllare la regolare presentazione delle dichiarazioni relative al periodo d’imposta chiuso al 31 dicembre 2015, il pagamento dell’Ires, dell’Irap, dell’Iva e delle ritenute Irpef sui redditi di lavoro dipendente risultanti dalle dichiarazioni con periodo d’imposta chiuso al 31 dicembre 2015, il pagamento rateale delle somme dovute a seguito della liquidazione delle imposte e delle ritenute relative alle dichiarazioni con periodi d’imposta chiusi al 31 dicembre 2010, 2011, 2012, 2013 e 2014. Inoltre, verificherà l’avvenuto pagamento, anche rateale, delle imposte e delle ritenute relative ad atti divenuti definitivi, con cartelle notificate entro il 30 aprile 2017."