Dichiarazione 730

730/2015: oggi l’ultimo giorno per l’invio, conguagli in ritardo anche per l’Inps

L’Inps ieri ha fatto il punto sulle tempistiche previste per i rimborsi 730, dato che molti pensionati stanno chiedendo informazioni sul motivo per cui il cedolino della pensione di agosto, consultabile in anticipo da parte di chi abbia fatto richiesta all’Istituto dello specifico Pin, non riporti il conguaglio derivante dalla presentazione del modello 730/2015. L’Inps ha affermato che, in effetti, le difficoltà del primo anno di avvio dei nuovi modelli 730/2015 precompilati e gli slittamenti delle consegne dei modelli conseguenti alla proroga del termine ultimo di consegna dal 7 ad oggi 23 luglio, impatteranno anche sui conguagli a credito e a debito dei pensionati Inps. L’Inps precisa che il conguaglio verrà corrisposto ad agosto a tutti i pensionati che hanno fatto pervenire il modello entro il 30 giugno.
Per le dichiarazioni pervenute oltre quella data, invece, i conguagli avverranno con tempistiche diverse: da settembre saranno effettuati i conguagli a debito per tutte le dichiarazioni pervenute dal 1° luglio, mentre per quelli a credito l’erogazione sarà effettuata il prossimo mese nel caso di dichiarazioni pervenute entro lo scorso 20 luglio e da settembre per quelle successive. Si ricorda che il rischio slittamenti dei rimborsi per chi ha scelto di consegnare il modello 730 negli ultimi giorni disponibili riguarda anche chi è ancora lavoratore dipendente.