Dichiarazione 730

730/2015: l’intermediario non risponde degli errori del sostituto d’imposta

In occasione del forum sul 730 organizzato dalla stampa specializzata due giorni fa, l’Agenzia delle Entrate ha affermato che è esclusa la responsabilità del Caf o del professionista che ha apposto il visto di conformità sul modello 730 nel caso in cui il controllo formale faccia emergere un errore commesso dal sostituto d’imposta. Infatti, l’intermediario «nel verificare la documentazione esibita dal contribuente non entra nel merito di quanto dichiarato dal sostituto d’imposta con la certificazione unica».