Fatturazione elettronica

Trasmissione dati fatture emesse e ricevute: ulteriori chiarimenti

A seguito di puntuali quesiti pervenuti dai Dottori Commercialisti ed esperti contabili, da Assosoftware (Associazione delle software house) e da altre associazioni di categoria, l'Agenzia delle Entrate ha fornito con Risoluzione del 5 luglio 2017 n. 87 ulteriori chiarimenti in forma di risposta ai predetti quesiti sulla trasmissione dei dati delle fatture emesse e ricevute.

Ricordiamo che già con la circolare 1/E del 7 febbraio scorso sono stati forniti i primi chiarimenti in relazione alla corretta compilazione della comunicazione dei “Dati fattura” (tracciato xml) da trasmettere all’Agenzia delle entrate in attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 5 agosto 2015 n. 127 e dell’articolo 21 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 (come sostituito dall’articolo 4 del decreto-legge 22 ottobre 2016, n. 193, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° dicembre 2016, n. 225).

L'elenco degli argomenti oggetto delle domande:

1. Integrazione e rettifica della comunicazione
2. Invio comunicazione per “competenza”
3. Fatture emesse da “autotrasportatori”
4. Bollette doganali
5. Variazione dati anagrafici del Soggetto mittente e dei Clienti e Fornitori
6. Fatture acquisto fuori campo IVA, ex Art.74 DPR 633/72
7. Corretta valorizzazione dell’informazione “Tipo Documento”
8. Fatture “cointestate”
9. Operazioni di esportazione in “regime del margine”
10. Comunicazione dati delle fatture di acquisto/vendita intracomunitari
11. Codice “Natura” da utilizzare per acquisti da contribuenti in regime agevolato.

Allegati: