Società di Comodo

Società in perdita sistematica: 11 ipotesi in cui non si applica la disciplina

I soggetti che si trovano in una delle 11 situazioni previste dal Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate dell’ 11 giugno 2012, possono disapplicare la disciplina sulle società in perdita sistematica (Società di comodo) di cui al citato articolo 2, commi 36-decies e seguenti del decreto legge 13 agosto 2011, n. 138, senza dover assolvere all’onere di presentare istanza di interpello le società che in almeno uno dei tre periodi d’imposta indicati nel comma 36-decies del citato articolo 2.

Nello stesso giorno è stata pubblicata anche la Circolare n. 23/E dell’ 11 giugno 2012  con la quale si sono forniti i primi chiarimenti sulla nuova disciplina e sulla gestione delle relative istanze di disapplicazione.

In particolare, viene previsto che le società in perdita sistematica beneficiano sia delle cause di esclusione previste per le società non operative, sia delle cause di disapplicazione automatica indicate nel provvedimento dall’Agenzia.

In Allegato:

  • Provvedimento dell’Agenzia dell’ 11.06.2012
  • Circolare dell’ 11.06.2012 n. 23/E
Allegati:

Nessun articolo correlato