Accertamento e controlli

Nuovo Modello di cartella di pagamento dal 1° gennaio 2016

L'Agenzia delle Entrate con Provvedimento del 19 febbraio 2016 n. 27036 ha approvato il nuovo modello di cartella di pagamento che sostituisce il modello approvato con provvedimento prot. n. 100148 del 3 luglio 2012, a partire dal 1° gennaio 2016.

La revisione del modello di cartella di pagamento è scaturita dall’esigenza di garantire una migliore fruibilità del contenuto informativo allo scopo di assicurare maggiore chiarezza e trasparenza al contribuente.

È stato operato un intervento di razionalizzazione delle indicazioni utili al contribuente per l’assolvimento del debito riunendo nella medesima sezione (“Dove e come pagare”) tutte le informazioni relative alle molteplici modalità di pagamento precedentemente illustrate in due sezioni distinte.

È stata adeguata la terminologia attinente alle somme spettanti all’Agente della riscossione sostituendo la parola “compensi” con “oneri di riscossione”, stante la revisione del sistema di remunerazione del servizio di riscossione disposto con il decreto legislativo 24 settembre 2015, n. 159.

In merito a questo si ricorda, che, a partire dai carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2016, l’aggio è sostituito dagli “oneri di riscossione”, che sono dovuti  per il funzionamento del servizio nazionale di riscossione,  con una significativa riduzione dei costi per il cittadino.
Infatti, in caso di pagamento effettuato entro 60 giorni dalla notifica della cartella, tali oneri sono pari al 3% delle somme riscosse, con un risparmio, quindi, dell’1,65% rispetto al passato.

In caso di pagamento effettuato dopo 60 giorni dalla data di notifica della cartella, gli “oneri di riscossione”, interamente a carico del debitore, sono pari al 6% dell’importo dovuto. Anche in questo caso c’è un risparmio significativo per il debitore, che ammonta a due punti percentuali (aggio 8% – oneri di riscossione 6%).

Tabella riepilogativa delle modifiche normative che sono intervenute dal 2012 ad oggi sull’aggio e gli oneri di riscossione:

Pagamento della cartella

Oneri di riscossione
per i carichi affidati dal 1/01/2016

Aggio
per i ruoli emessi dal 1/01/2013 al 31/12/2015

Aggio
dal 1/01/2009 per i ruoli emessi fino al 31/12/2012

Entro 60 giorni dalla notifica

3% a carico del debitore e il restante 3% a carico dell'ente creditore

4,65% a carico del debitore e il restante 3,35% a carico dell'ente creditore

4,65% a carico del debitore e il restante 4,35% a carico dell'ente creditore

Dopo 60 giorni dalla notifica

6% a carico del debitore

8% a carico del debitore

9% a carico del debitore

Allegati:

Nessun articolo correlato