Assegni familiari e ammortizzatori sociali

Malattia e maternita 2020 per dipendenti e autonomi

Nella circolare 55 del 20 aprile 2020 l'INPS comunica gli importi  per l'anno 2020 di:

  • prestazioni economiche di malattia, di maternità/paternità e di tubercolosi.
  • salari medi e convenzionali e altre retribuzioni o importi.

Riportiamo i principali valori di riferimento forniti sulla base della variazione percentuale comunicata dall’ISTAT dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai e degli impiegati per l’anno 2019  per il calcolo delle prestazioni economiche di malattia, di maternità/paternità e di tubercolosi 2020:

1) Lavoratori soci di società e di enti cooperativi:   retribuzione del mese precedente,  non inferiore al minimale giornaliero  pari a 48,98 euro 

2) Lavoratori agricoli a tempo determinato : retribuzione di base pari a 43,57 euro 

3) Compartecipanti familiari e piccoli coloni : gli importi definitivi per l’anno 2020 saranno comunicati non appena disponibili; nel frattempo vengono utilizzati,  salvo conguaglio:

  • per le indennità di tubercolosi  i salari relativi all’anno 2019 (v. circolare n. 96/2019),
  • per  le prestazioni economiche di maternità/paternità,   salvo conguaglio, il reddito valido per l’anno 2019 pari a 58,62 euro (cfr. la circolare n. 91/2019).

4)  Lavoratori italiani operanti all’estero in paesi extracomunitari (malattia, maternità/paternità e tubercolosi)

 le retribuzioni convenzionali da prendere a base  per la liquidazione delle prestazioni economiche di malattia, maternità/paternità e tubercolosi relative all’anno 2020 sono state comunicate nella  circolare n. 15/2020 – allegato n. 2)

5) Lavoratori italiani e stranieri addetti ai servizi domestici e familiari (maternità/paternità)

Ai fini del calcolo dell’indennità per congedo di maternità/paternità, con inizio  nell’anno 2020,  le retribuzioni convenzionali orarie  di riferimento sono (cfr. la circolare n. 17/2020):

  • 7,17 euro per le retribuzioni orarie effettive fino a 8,10 euro;
  • 8,10 euro per le retribuzioni orarie effettive superiori a 8,10 euro e fino a 9,86 euro;
  • 9,86 euro per le retribuzioni orarie effettive superiori a 9,86 euro;
  • 5,22 euro per i rapporti di lavoro con orario superiore a 24 ore settimanali.

6)  Lavoratori autonomi: artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni, mezzadri, imprenditori agricoli professionali, pescatori autonomi della piccola pesca marittima e delle acque interne 

L’indennità di maternità/paternità,  congedo parentale delle sole lavoratrici autonome e per l’interruzione della gravidanza devono essere calcolate utilizzando gli importi  che seguono:

  • Coltivatori diretti, coloni, mezzadri, imprenditori agricoli professionali: 43,57 euro 
  • Artigiani: 48,98 euro, 
  • Commercianti: 48,98 euro
  • Pescatori: 27,21 euro 

 

Allegati: