Attualità

Decreto Rilancio: nuove risposte dell’Agenzia

L'Agenzia delle Entrate, con Circolare del 20 agosto 2020 n. 25, fornisce ulteriori risposte a diversi quesiti relativi alle misure previste dal Decreto Rilancio n. 34/2020 (Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19), trasmessi da associazioni di categoria, dalle Direzioni Regionali dell’Agenzia delle entrate, nonché da operatori e altri contribuenti.

Al fine di rendere sistematica la trattazione degli argomenti e di facilitare la lettura del documento, i quesiti trattati sono suddivisi per aree tematiche omogenee sulla base del contenuto che caratterizza le singole previsioni fiscali contenute nel Decreto:

SOSTEGNO ALLE IMPRESE E ALL’ECONOMIA

  • Disposizioni in materia di versamento dell'Irap (articolo 24)
  • Contributo a fondo perduto (articolo 25) 
  • Credito d'imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda (articolo 28) 

ALTRE MISURE URGENTI IN MATERIA DI LAVORO E POLITICHE SOCIALI

  • Nuove indennità previste per i lavoratori danneggiati da Covid-19 (articolo 84)

MISURE FISCALI

  • Trasformazione delle detrazioni fiscali in sconto sul corrispettivo dovuto e in credito d'imposta cedibile (articolo 121)
  • Credito d'imposta sanificazione ambienti di lavoro (articolo 125)
  • Cumulabilità della sospensione dei termini processuali e della sospensione nell'ambito del procedimento di accertamento per adesione (articolo 158)
  • Proroga termini di ripresa riscossione (articolo 127)
  • Rimessione in termini e sospensione del versamento degli imposrti a seguito di controllo automatizzato (articolo 144)
  • Sospensione della compensazione tra credito d'imposta e debito iscritto a ruolo (articolo 145)
  • Sospensione versamenti delle somme dovute a seguito di atti di accertamento (articolo 149)
  • Differimento periodo sospensione notifica atti (articolo 151)
  • Proroga periodo sospensione attività agente di riscossione (articolo 154)
  • Proroga termini per favorire la graduale ripresa delle attività economiche (articolo 157)

MISURE PER L'EDITORIA