Contenzioso Tributario

Contenzioso Tributario e Mediazione: gli indirizzi operativi per l’anno 2012

Con Circolare dell’ 11 giugno 2012 n. 22/E, l’Agenzia delle Entrate, tenendo conto anche dell’Atto di indirizzo 2012-2014 e della Convenzione triennale con il Ministro dell’economia e delle finanze 2011-20132, definisce e riepiloga in modo sistematico i contenuti del programma per la gestione del contenzioso tributario per l’anno 2012.

Si ricorda che nell’ottica della riduzione del contenzioso, fondamentale è l’incremento del ricorso agli strumenti deflativi del contenzioso, che consentono di prevenire l’instaurarsi di controversie, ovvero di definire le liti già sorte con l’Agenzia, senza necessità di avviare o proseguire un contenzioso.

In tale ambito si innestano l’istituto della mediazione e la definizione delle liti “minori”.

Indice della Circolare:

Premessa

1. Riduzione del contenzioso
1.1. Strumenti deflativi del contenzioso
1.1.1. Definizione liti “minori”
1.2. Rafforzamento della pretesa tributaria
1.3. Riduzione della durata dei giudizi

2. Novità
2.1. Assistenza nelle transazioni fiscali
2.2. Accertamento “esecutivo”
2.3. Processo tributario telematico

3. Budget di produzione e indicatori di azione
3.1. Obiettivi di budget
3.1.1. Esame istanze di mediazione
3.2. Indicatori di azione
3.2.1. Partecipazione udienze CTC
3.2.2. Esecuzione iscrizione a ruolo entro 120 giorni

4. Organo consultivo interno (OCI)
5. Progetto “Qualità del contenzioso tributario”
6. Indirizzo, assistenza e controllo delle Direzioni regionali

Allegati: