Archiviazione sostitutiva

Codice dell’Amministrazione digitale: le regole tecniche in materia di conservazione e protocollo informatico

Il 12 marzo 2014, sono stati pubblicati nel Supplemento Ordinario n. 20 della Gazzetta Ufficiale n. 59 il DPCM 3 dicembre 2013 “Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi 3 e 5-bis, 23-ter, comma 4, 43, commi 1 e 3, 44 , 44-bis e 71, comma 1, del Codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005” e il DPCM 3 dicembre 2013 “Regole tecniche per il protocollo informatico ai sensi degli articoli 40-bis, 41, 47, 57-bis e 71, del Codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005”.
 
Le nuove disposizioni sostituiscono il DPCM 31 ottobre 2000 (per il protocollo) e la deliberazione CNIPA n. 11/2004 (per la conservazione).
 
I due decreti, da tempo attesi dagli operatori, forniscono un importante supporto alla digitalizzazione dell’amministrazione pubblica che, pur adottando da tempo gli strumenti informatici, non ha ancora adeguato i suoi processi a modelli in grado di sfruttare in pieno le potenzialità dei nuovi mezzi.
 
Sulla base delle nuove Regole Tecniche, le Pubbliche Amministrazioni sono tenute ad adeguare i propri sistemi di protocollo informatico entro 18 mesi dall’entrata in vigore del decreto, mentre per quanto riguarda la conservazione il termine è fissato in 36 mesi.
 
In allegato i 2 decreti.
 
 
Allegati:

Nessun articolo correlato